Se quando l’estasi della passione è spenta

.

Se quando l’estasi della passione è spenta,
la verità e la tenerezza potessero durare
o vivere, lasciando gli altri tumultuosi sentimenti stretti
in un mortale assopimento, oscuro e profondo,
oh! io non piangerei, non piangerei!

Sarebbe già abbastanza sentire, vedere
i tuoi dolci occhi che mi guardano teneramente,
e sognare il resto – e ardere ed essere
il segreto alimento di fuochi invisibili,
se tu solo potessi essere come eri un tempo.

Dopo il sonno dell’anno le viole
riappaiono nei boschi; nei campi e le foreste
e in cielo e in mare, tutto torna a vivere,
tranne due sole cose, che muovono
e dànno forma a tutte le altre – la vita e l’amore.

 

(“Se quando l’estasi della passione è spenta” Percy Bysshe Shelley)

ChristineEllger_1.rid

 

 

 

 

 

 

When passion’s trance is overpast,
If tenderness and truth could last,
Or live, whilst all wild feelings keep
Some mortal slumber, dark and deep,
I should not weep, I should not weep!

It were enough to feel, to see,
Thy soft eyes gazing tenderly,
And dream the rest–and burn and be
The secret food of fires unseen,
Couldst thou but be as thou hast been, 

After the slumber of the year
The woodland violets reappear;
All things revive in field or grove,
And sky and sea, but two, which move
And form all others, life and love.

(“When passion’s trance is overpast” Percy Bysshe Shelley)

“OPERE” Percy Bysshe Shelley, Einaudi-Gallimard. Traduzione: Francesco Rognoni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: