cecità

.

     Il disco giallo si illuminò. Due delle automobili in testa accelerarono prima che apparisse il rosso. Nel segnale pedonale comparve la sagoma dell’omino verde. La gente in attesa cominciò ad attraversare la strada camminando sulle strisce bianche dipinte sul nero dell’asfalto, non c’è niente che assomigli meno a una zebra, eppure le chiamano così.

[…]

La coscienza morale, che tanti dissennati hanno offeso e molti di più rinnegato, esiste ed esisterà sempre (…)Con l’andar del tempo, più le attività di convivenza e gli scambi genetici, abbiamo finito col ficcare la coscienza nel colore del sangue e nel sale delle lacrime, e, come se non bastasse, degli occhi abbiamo fatto una sorta di specchi rivolti all’interno, con il risultato che, spesso, ci mostrano senza riserva ciò che stavamo cercando di negare con la bocca.

[…]

 (..)La virtù trova sempre degli scogli nel durissimo cammino della perfezione, ma il peccato e il vizio sono spesso favoriti dalla fortuna (…)

[…]

La colpa è mia, piangeva, ed era vero, non si poteva negare,
ma è pur certo che se prima di ogni nostro atto ci mettessimo
a prevederne tutte le conseguenze, a considerarle seriamente,
 anzitutto quelle immediate, poi le probabili, poi le possibili,
poi le immaginabili, non arriverremmo neanche a muoverci
dal punto in cui ci avrebbe fatto fermare il primo pensiero.
I buoni e i cattivi risultati delle nostre parole e delle nostre
azioni si vanno distribuendo, presumibilmente in modo
alquanto uniforme ed equilibrato, in tutti i giorni del futuro,
compresi quelli, infiniti, in cui non saremo più qui
per poterlo confermare, per congratularci o chiedere perdono. 

[…]

(…) il guaio è se capita come al tradizionale cavallo, che morì quando finalmente aveva perso l’abitudine di mangiare, disse qualcuno. Gli altri sorrisero fiaccamente, e uno disse, Non sarebbe una cattiva idea, se è vero che il cavallo, quando muore, non sa che morirà.

[…]

A casa della vicina sono andata e mi sono vergognata, nella mia sono tornata e mi sono rimediata.

[…]

“(…) Per il momento siamo ancora vivi , (…) ma penso che siamo già morti, siamo ciechi perché siamo morti, oppure se preferisci che te lo dica diversamente siamo morti perché siamo ciechi, il risultato è lo stesso…”

[…]

L’unico miracolo che possiamo fare sarà quello di continuare a vivere, difendere la fragilità della vita giorno per giorno, come se fosse lei la cieca, e non sapesse dove andare, e forse è proprio così, forse la vita non lo sa davvero, si è abbandonata nelle nostre mani dopo averci reso intelligenti, e noi l’abbiamo portata a questo.

[…]

“(..)Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo. Ciechi che vedono. Ciechi che, pur vedendo, non vedono.”

          La moglie del medico si alzò e andò alla finestra. Guardò giù, guardò la strada coperta di spazzatura, guardò le persone che gridavano e cantavano. Poi alzò il capo verso il cielo e vide tutto bianco. E’ arrivato il mio turno, pensò. La paura le fece abbassare immediatamente gli occhi.
La città era ancora lì.

“Cecità”    José Saramago
Einaudi Editore
Traduzione: Rista Desti

Una Risposta to “cecità”

  1. Dice Saramago “La cecità di cui parlo in questo libro in realtà non esiste, è metaforica. A me interessano gli uomini che si comportano da ciechi. Volevo raccontare la difficoltà che abbiamo a comportarci come esseri razionali, collocando un gruppo umano in una situazione di crisi assoluta. La privazione della vista è in un certo senso la privazione della ragione […]. Quello che racconto in questo libro sta succedendo in qualunque parte del mondo in questo momento.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: