Imitazione dell’acqua

.

Come l’acqua che l’acqua non conosce

però si riconosce con il fuoco

– se lo respinge, o la trasforma in nebbia -,

così io, che ignoro

me stesso, mi avvicino

a te, che mi respingi

– o ti trasformo in nebbia.

.

(“Imitazione dell’acqua” Ángel Crespo )

Igual que el agua no conoce al agua

pero se reconoce por el fuego

– si lo rechaza, o lo convierte en niebla -,

así yo, que me ignoro

a mí mismo, me acerco

a ti, que rechazas

– o te convierto en niebla.

.

(“Imitación del agua”  Ángel Crespo )

Ocupación del fuego

“Occupazione del fuoco” – Ángel Crespo
Passigli Editori
Traduzione: Valerio Nardoni

 

 

6 Risposte to “Imitazione dell’acqua”

  1. Acqua , nebbia , fuoco… e cosa saremo mai ?

  2. anonimo :) Says:

    “gridò e tratto dalla cintola un pugnale glielo tirò contro, non col gesto della perfetta maneggiatrice d’armi che essa era, ma con lo scatto rabbioso della donna inviperita che tira in testa all’uomo un piatto o una spazzola o qualsiasi cosa ha per mano … il giovane, vergognoso, si ritrasse.
    Ma già dopo un momento smaniava di ripresentarsi a lei, di rivelarle in qualche modo il suo innamoramento

  3. io in genere tiro telecomandi, una tragedia, ormai son finiti tutti🙂

    Angelo bello, il nostro bisogno di amare, è, in fondo, il bisogno di riconoscersi nell’altro. grazie per il videomessaggiosegreto, bellissimo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: